Comprare una tabaccheria: Analisi dei costi da sostenere oltre all'investimento iniziale

28/09/2018
Comprare una tabaccheria: Analisi dei costi da sostenere oltre all'investimento iniziale


La valutazione di una tabaccheria dipende dal totale degli aggi, ovvero i guadagni lordi derivanti dalla vendita dei prodotti legati al Monopolio di Stato, alle concessioni Lottomatica e/o Sisal per il gioco e i servizi di pagamento (bollettini RAV/MAV, F24, ricariche telefoniche, bolli auto, etc.) e alla vendita dei valori bollati. Tutti prodotti per cui non è prevista l'emissione di uno scontrino fiscale e che hanno percentuali determinate e fisse di guadagno. 

Il valore di vendita di una tabaccheria viene solitamente calcolato partendo da una moltiplica per due, fino ad arrivare ad una moltiplica per tre, appunto degli aggi della tabaccheria. Le variabili che determinano il moltiplicatore sono diverse e comprendono la location della tabaccheria, lo stato dell'arredamento e dei locali, le possibilità di implementazione dei servizi, l'entità delle spese di gestione e conseguentemente dell'utile d'esercizio. Ecco dunque spiegato perché le valutazioni delle tabaccherie sono solitamente abbastanza elevate.

Nonostante questo però l'acquisto di questa particolare attività commerciale rimane in tempo di crisi un investimento sicuro. Solo una gestione scriteriata può infatti influenzare negativamente i guadagni di una tabaccheria che di fatto può sempre contare sulla totale assenza di concorrenza (a differenza di quasi tutte le altre licenze commerciali in Italia le tabaccherie sono infatti contingentate), e possono contare su un'aspetto davvero fondamentale: una clientela molto ampia e variegata. 

Il costo di subentro della licenza di una tabaccheria non è però l'unico da prendere in considerazione. Ci sono altre spese fisse iniziali che vanno affrontate e da cui non si può prescindere.

1) La tassa novennale detta anche una tantum: Una tassa d'ingresso imposta dal Monopolio di Stato agli esercenti di una licenza di Tabaccheria: questa ammonta in base al 50% degli aggi derivanti dalla vendita dei tabacchi e del lotto dell'ultimo anno di esercizio e viene poi ripetuta ogni nove anni con un importo inferiore del 10% e calcolato sempre sui medesimi aggi dell'anno precedente. Per le tabaccherie a "licenza speciale" invece (ad esempio all'interno di stazioni ferroviarie o stazioni di servizio) la novennale viene decisa ogni volta da una Commissione presso la Direzione generale dell'AAMS. Solitamente questa tassa si paga immediatamente dopo il rogito notarile in contanti o con dilazione fino a 12 mesi senza interessi.

2) Imposta di registro: calcolata sul valore dichiarato per l'acquisto della tabaccheria al 3%. Questo importo verrà pagato al momento del rogito notarile e verrà girato interamente alla Stato dal notaio stesso

3) Spese notarili: Costo variabile che dipende dallo Studio Notarile e dall'importo dichiarato

4) Spese di Intermediazione: Costo variabile in base alla tipologia di contratto stipulata con l'agenzia di intermediazione scelta e alla percentuale di intermediazione decisa

5) Altre spese aggiuntive: Sono tutte quelle piccole spese burocratiche quali l'acquisto di marche da bollo per le pratiche di subentro, le polizze assicurative, le fidejussioni bancarie per la gestione dei servizi offerti alla clientela. In questo caso è difficile fare una stima concreta, mediamente sono tra i 2.000€ e i 3.000€.

6) Acquisto del magazzino: Solitamente pagato a parte, previo inventario che viene fatto al prezzo di costo dei prodotti il giorno prima del rogito notarile. E' un importo abbastanza significativo perché relativo soprattutto alle scorte di sigarette e gratta & vinci, oltre ad eventuali prodotti commerciali, ma di fatto una spesa che in breve tempo rientra grazie alla vendita.

7) Corso di abilitazione e formazione: a partire da luglio 2011 è divenuto obbligatorio frequentare un corso di abilitazione professionale solitamente tenuto da funzionari del Monopolio e della durata di tre giorni, il cui costo è di circa 600 euro . Tale corso deve essere frequentato anche dai coadiutori qualora ci si dovesse avvalere delle loro prestazioni.


Consulta tutte le nostre tabaccherie in vendita e chiamaci. I nostri professionisti sono a tua disposizione per indirizzarti nella scelta dell'investimento